Informazioni

Chi siamo

Tregua Libresca sei tu: sul tram, sul cesso, sul treno, per strada, a casa, a lavoro, in giro. Tregua è annoiata, curiosa, ansiosa, e non solo. Questa pagina nasce per impiegare il tuo tempo con leggerezza, lasciandoti, però, il modo di acquistare un qualcosa di indelebile: il sapere (clicca qui). L’obiettivo è dare risposta alla domanda: “Cosa posso leggere?”
Non si vuole essere una biblioteca che spazia all’infinito, con scaffali che si ripetono quasi identici e nemmeno si vuole sembrare una libreria che piazza in vetrina i libri che vanno per la maggiore. Tregua Libresca crea un ibrido: una biblioteca senza scaffali che non ti faccia sentire troppo piccolo e una libreria che mette tutto ciò che ha da offrire in vetrina. Qui puoi trovare autori sconosciuti o non, morti o vivi, interessanti o meno che potrebbero cambiare il tuo modo di vedere e vivere le cose. Nel fare questo si vuole far emergere la vita degli artisti e darti modo di immedesimarti con l’autore. Ovviamente il posto d’onore spetterà al libro o ai libri che tratteremo e, come un  vagone che segue il suo treno, chiariremo i temi trattati con riflessioni di attualità o risposte a grandi domande di cui siamo sempre convinti di conoscere la risposta, talvolta sbagliando.

Perché

Noi tutti siamo ignoranti, nel senso che ignoriamo. Tregua esiste grazie la consapevolezza di sapere di non sapere (per saperne di più, clicca). La conoscenza è un processo in continuo divenire, un work in progress: nessuno potrà mai sapere di sapere perché nessuno potrà mai sapere tutto quello che c’è da sapere. Perdona lo scioglilingua, ma segui questa giostra e ti renderai conto che abbiamo tutti bisogno di un pozzo da cui attingere periodicamente informazioni. A chi non è mai capitato di ritrovarsi nel mezzo di una conversazione e sentirsi a disagio perché manca la giusta definizione: abbiamo opinioni da dispensare su ogni cosa ma quello che ci manca davvero – per poter dispensare le nostre idee con fermezza – è sapere riguardo a tante cose e, sopratutto, sapere in modo giusto. Quante volte capita di vedere in televisione personaggi pubblici intervistati che cadono in gaffe colossali. Quante volte leggiamo scritti dove l’autore cade in errori grammaticali sciocchi e lo reputiamo un incapace? Se l’ignoranza è una malattia: la cattiva notizia è che ne soffriamo tutti, ma la buona è che è facilmente curabile.

Da dove spunta il nome “Tregua Libresca”

Tregua libresca” nasce per caso, frutto di un gioco di parole.
A chi non piacciono i libri? A chi non piacciono le pause? Dai, queste piacciono a tutti!
Tregua Libresca vuole essere una tregua, una pausa, uno svago; e vuole dare spessore a questo attimo di tranquillità della tua giornata, regalandoti qualche nozione in più sulle cose o semplicemente farti conoscere un autore che potrebbe piacerti. Vuole essere l’ultimo sito del tuo zapping su internet e l’ultima tappa di un viaggio pieno di curiosità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...